Eventi

«Gennaio 2018
LunMarMerGioVenSabDom
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Avere un sentimento democratico - di Elisa Cavalli

( parole chiave: )

Pubblichiamo qui l'intervento di Elisa Cavalli all'assemblea provinciale del PD del 15 novembre:

"Io voglio bene a questo partito perchè è il futuro, ma anche perché è storia.

Vi chiedo quindi di avere lungimiranza.

Questo partito dev'essere il luogo dove non esistono scontri fratricidi, dev'essere un regalo da costruire per le nuove generazioni.
Perché alle nuove generazioni servirà un partito che difenda le loro idee di giustizia, pace e che tuteli il rispetto dei diritti fondamentali.
Con la rinascita di estremismi e di un moderno razzismo, le nuove generazioni avranno bisogno di un partito che garantisca loro una società più giusta e che lotti, non per il predominio di una mozione o di personalismi, ma che lotti per preservare la nostra Italia dalle ondate di odio e di chiusura, che essendo sempre più velate si sottraggono dall'occhio di spettatori poco attenti.

Per fare ciò c'è bisogno di un partito forte su tutto il territorio.

Bisogna incominciare a prendersi cura di questo nostro partito e non lasciare che s'indebolisca.
E per non indebolirlo bisogna che abbia un'organizzazione strutturata ed efficace.
Bisogna che abbia dei contenuti.
Bisogna che si dia degli obbiettivi.
Bisogna che sia accogliente.
“Bella scoperta”- mi direte.
“Ma non è così scontato”- vi rispondo.

Un partito per essere accogliente deve volere dentro di sé persone che lo tengano in piedi.
Mi sembra che stamattina manchino un bel po' di persone necessarie a tenerlo in piedi.
Chiediamoci il perchè.
Ripensiamo ai tempi della politica così da favorire la partecipazione di donne, giovani, di studenti ed insegnanti, e di famiglie.

Altro modo per non indebolire il partito è fare rete.
Per organizzare delle strategie comuni è necessario che i circoli non lavorino unicamente divisi per zone, ma che interagiscano fra di loro anche se sono in due parti opposte della provincia.
Ce lo insegna il modello del dialogo interculturale, che scambiare idee e progettualità con persone diverse e lontane incrementa la capacità di vedere un tutto e di sentirsi parte di un tutto.

Di percepire veramente un sentimento democratico.

E questo me l'ha fatto capire l'esperienza che sto vivendo assieme ad altri 100 giovani da tutta la provincia.
Quindi vorrei ringraziare loro per la forza e la volontà con cui s'impegnano, perchè ci credono e perchè hanno bisogno di crederci.
E vorrei ringraziare i circoli della provincia per l'immenso lavoro di strutturazione territoriale del PD che stanno attuando instancabilmente; che ho avuto modo di conoscere girando nelle varie zone sempre grazie al mio impegno con i Giovani Democratici e attraverso i racconti dei vostri giovani, che sono sempre felici di camminare al vostro fianco.

Elisa Cavalli"

borgosergio@alice.it

Grazie Elisa per il tuo bell'intervento.
E' una bella carica di ideali.
Il PD è nato come momento di superamento delle ideologie per ragionare con i valori.
Per ora vediamo tanta fatica,l'andare indietro di molti. Però dobbiamo ritornare allo slancio iniziale.
ciao
sergio borgo