Eventi

«Dicembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

PD

  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:86985dbc008c175d333f40a277d78948' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"left\"><img align=\"left\" height=\"235\" width=\"280\" src=\"/files/uimgs/pedemontanaveneta.jpg\" />A cinque anni dall’inizio dei lavori, la SPV Pedemontana veneta è un cantiere senza un futuro certo. Dei tanti stralci funzionali da Montecchio a Bassano, nessuno è ancora stato completato  Inoltre, in una relazione dello scorso anno, la Corte dei Conti ha evidenziato un serio rischio di fattibilità. Alla luce di questa situazione il PD provinciale ha elaborato un documento che sottolinea la lentezza dell’iter dell’opera, le carenze progettuali, l’avanzamento dei lavori, la portata di alcune clausole della convenzione dove il privato non rischia pressochè nulla, la conduzione dei cantieri e i flussi di traffico sovrastimato per giustificare il progetto dell\'opera stessa.</div><p align=\"left\">“Per quanto ci riguarda – ha sottolineato il segretario provinciale del Pd, Veronica Cecconato – il punto cruciale della questione è che la Regione ha affidato un’opera mastodontica senza accertarsi che l’affidatario avesse le capacità finanziarie per poterla fare. Il progetto è partito male fin dalla sua origine”. Le mancanze della Regione sono richiamate anche nelle conclusioni del documento, secondo le quali “la Regione, e in particolare il governatore Luca Zaia, dovrebbe smettere di addossare colpe e responsabilità ad altri e fare autocritica per un’opera che ha e avrà un impatto ambientale e di consumo di suolo che il Veneto non può più permettersi”.</p>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:86985dbc008c175d333f40a277d78948' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:5628b242c205448213ea95513fc1b669' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"left\">', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:5628b242c205448213ea95513fc1b669' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:8ba12ea08d9b3900113fefc0b5a00a94' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Il Pd comp fe 9 anni e di strada ne ha fatta davvero molta arrivando ad essere il primo partito in Italia. Le attuali riforme sono un segno della volontà politica per cambiare il nostro &quot;Bel Paese&quot;. Tutto comincia con la nomina nel 2007 a fine ottobre dell\'Assemblea Costituente Nazionale del Partito Democratico a Milano. I delegati erano 2.858, eletti attraverso liste bloccate formate col criterio dell\'alternanza uomo-donna. Romano Prodi, fondatore dell\'Ulivo, nonché Premier allora in carica, fu eletto primo Presidente dell\'Assemblea. Nella riunione di insediamento venne formalizzata l\'elezione di Veltroni a primo Segretario Nazionale. Al termine l\'assemblea approvò un dispositivo proposto da Veltroni, che fra le altre cose stabiliva la nomina di Dario Franceschini a Vice Segretario Nazionale del partito Vennero poi costituite, all\'interno dell\'assemblea, tre commissioni di cento componenti ciascuna (con rappresentanza di delegati di tutte le liste proporzionale alla composizione totale dell\'assemblea) che dovevano redigere rispettivamente lo <i>Statuto</i>, il <i>Manifesto dei Valori</i> e il <i>Codice Etico</i> nazionali del partito. Stante la struttura federale del PD, analoghi documenti a livello regionale vennero redatti da parte delle Assemblee Costituenti Regionali.Nasce anche il logo del PD. Il 21 novembre venne presentato il  nuovo simbolo del partito, elaborato dal grafico venticinquenne molisano Nicola Storto. Per Ermete Realacci,responsabile allora della Comunicazione del partito, «il simbolo assume su di sé l\'identità nazionale con molta forza. Infatti, i tre colori rispondono a tre tradizioni diverse dell\'Italia.', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:8ba12ea08d9b3900113fefc0b5a00a94' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:d8fd98a69dac70d75de3fac3ad4cad89' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>La crisi bancaria veneta dovuta alle gestioni delle banche popolari sta scuotendo l\'economia del territorio. La fiducia che irisparmiatori hanno dato a questi istituti è stata disattesa e in poco tempo i soldi investiti nella Banca Popolare di Vicenza o quella trevigiana di Veneto Banca hanno perso completamente valore. <span><span> Ai giardini Salvi di Vicenza all\'apertura del festival PD di Vicenza venerdì scorso 29 luglio si è parlato appunto di banche con il giornalistca Franco Vanni, inviato di Repubblica e la partecipazione sul palco di Lorenzo Cracco, esponente dell\'associazione &quot;noi che credevamo nella BPVI&quot; per un dibattito aperto sul crack finanziario delle popolari.</span></span></p><p><span><b><span><span>CLIKKA L\'IMMAGINE PER VEDERE IL SERVIZIO</span></span></b></span></p><p><span><span><a href=\"https://vimeo.com/177801477\" rel=\"nofollow\"><img src=\"/files/uimgs/banca-popolare-vicenza.jpg\" height=\"292\" width=\"531\" /></a>  </span></span></p>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:d8fd98a69dac70d75de3fac3ad4cad89' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:1239570c42258fcaf91ed31de213e037' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"center\">Tre intensi giorni di dibattiti hanno caratterizzato il primo festival democratico vicentino iniziato venerdì 29 luglio ai giardini Salvi di Vicenza. La conclusione è stata riservata alla ministra alle riforme Mara Elena Boschi in tuor nazionale per sostenere il SI al referendum autunnale. &quot;Il referendum è decisivo, perché quello che ci aspetta è un sì o un no definitivo&quot;: Dopo i saluti di Filippo Crimì e della segretaria proinviale PD Veronica Cecconato l\'intervento della Boschi chiarisce subito i punti fondanti della riforma.&quot;si tratta di andare avanti nel percorso delle riforme del Paese o bloccarle&quot;. Il provvedimento che modifica la seconda parte della Carta, prosegue il ministro, ha tre meriti: quelli di rendere il sistema più semplice, più efficiente e più stabile. &quot;Risolverà tutti i problemi? No. Ma ci servirà per fare le altre di riforme, perché darà gli strumenti necessari per poter agire e prendere le decisioni&quot;. Spiega che «riportare alcune competenze dalle Regioni allo Stato semplifica la vita del cittadino&quot;. Tutti si aspettano, a partire anche dal sindaco di Vicenza Achille Variati, che ora si vada avanti e se molti criticano legittimamente la modifica alla Carta Costituzionale è tuttavia necessaria la conferma alla riforma per dare più efficenza allo Stato.. La festa del PD che si è chuisa domenica con successo ripropone il PD come un movimento politico che vuole essere protagonista del futuro italiano.</p><p align=\"center\"><span><b> Clikka l\'immagine per vedere il video.</b></span></p><p><a href=\"https://vimeo.com/177365971\" rel=\"nofollow\"><img src=\"/files/uimgs/festival-pd-boschi.jpg\" height=\"332\" width=\"591\" /></a> </p>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:1239570c42258fcaf91ed31de213e037' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:0075fd7e26671830dc2da03071b92478' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p><b>Innanzitutto ripartire</b>, questo è lo slogan che intende attuare il PD organizzando il FESTIVAL DEMOCRATICO a Vicenza.Sarà dunque un momento di festa condita di riflessioni e dibattiti intensi con personaggi di spicco della politica nazionale. Saranno i giardini Salvi ad accogliere per tre giorni, da venerdì 29 luglio a domenica 31 2016 l\'happening democratico con un ricco programma tra musica e dibattiti.</p><p><img src=\"/files/uimgs/festa-PD-Vicenza.jpg\" align=\"left\" height=\"225\" width=\"454\" /></p> <table border=\"0\" cellpadding=\"0\" cellspacing=\"0\" width=\"647\"><tr align=\"center\"><td> </td></tr><tr><td> </td> <td align=\"center\"><b> Venerdì 29/07/2016</b><br /></td> </tr> <tr> <td> <p align=\"center\"> 18.45</p> </td> <td> <p><i>Aperitivo di apertura - Musica con DJ Buffa</i></p> </td> </tr> <tr> <td> <p align=\"center\"> 20.00</p> </td> <td> <p><i>Incontro intervista con  <b>Luca Lotti </b>- Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri </i></p> </td> </tr> <tr> <td> <p align=\"center\">21.30</p> </td> <td> <p><i>&quot;Il caso Banche&quot;   - Incontro con <b>Franco Vanni,</b> giornalista de &quot;La Repubblica&quot; </i></p>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:0075fd7e26671830dc2da03071b92478' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:f7895263264c0456fd8219673f1fdf7f' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"justify\"><img src=\"/files/uimgs/manifestazione_cogollo_del_cengio.jpg\" alt=\"protesta davanti al municiipio di Cogollo\" align=\"right\" height=\"287\" width=\"510\" /><b>Contro i bavagli  sono scesi, ieri sera 1 marzo 2016,</b> le minoranze di Cogollo del Cengio<b> davanti al municipio in piazza della Libertà,</b>, per dissentire contro una decisione forte del sindaco Piergildo Capovilla, quella di non concedere loro l’unica sala disponibile in territorio comunale. La stanza, attualmente in gestione all’associazione pensionati di Cogollo e usata per le loro riunioni, si può richiedere per qualsiasi evento culturale o sociale, aveva detto Capovilla, ma non per le riunioni politiche. Ed era stato irremovibile, con risposta scritta all’interpellanza del consigliere Rugero Busato di ‘Svolta AlternAttiva’ protocollata agli atti in data 22 febbraio. Una provocazione incomprensibile per le minoranze che si ritrovano senza la possiblità di usare un luogo pubblico adibito proprio alle riunioni. Da qui la decisione di manifestare il proprio dissenso con uma manifestazione pubblica davanti alla &quot;casa dei cittadini&quot;. &quot; Sono 8 mesi che tento di comunicare col sindaco con richieste di chiarimenti, interrogazioni e interpellanze -ha dichiarato Riccardo Fimbianti, capogruppo di ‘Svolta AlternAttiva . Non mi ha mai risposto nemmeno una volta a una mail. Se siamo qua è colpa sua, ma questo episodio è solo la ciliegina sulla torta. Non può continuare ad ignorarci. La stanza c’è per tutti tranne che per noi?', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:f7895263264c0456fd8219673f1fdf7f' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:4c7f0a79301ce0a1c874255989097190' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"left\"><img src=\"/files/uimgs/sagoma-davanti-sede-pd.jpg\" align=\"right\" height=\"706\" width=\"397\" />Dopo gli attacchi terroristici di Parigi si sta assistendo ad un aumento esponenziale dell\'intolleranza verso le altre Culture e colpisce anche chi si spende per l\'integrazione e la solidarietà. I Skinhead stanno disseminando di sagome dipinte con i colori della bandiera italiana le sedi del Pd e della Caritas inneggiando a farneticanti annientamenti della identità italiana scrivendo &quot; Ius soli e immigrazione: avete ucciso la nazione. La nota della segreteria provinciale vicentina non si è fatta attendere', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:4c7f0a79301ce0a1c874255989097190' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:23c87ca8a6f16ceedf6964a54c2fa7bc' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"center\"><b>&quot;Il futuro</b> -ha dichiarato Matteo Renzi oggi alla presentazione dei candidati PD Moretti, governatrice della Regione Veneto e Casson a sindaco di Venezia - <b>può essere meglio del passato</b>. E lo si può dire anche a Venezia. Non è arroganza&quot;. &quot;Noi siamo un partito che quando c’è da prendersi le proprie responsabilità se le prende. Il Pd - aggiunge - sta dalla parte di chi vede i problemi e si rimbocca le maniche, questo é quello che chiedono gli italiani e i veneti&quot;. Per il premier a Venezia si può evitare il ballottaggio: &quot;Noi possiamo vincere perché abbiamo il coraggio di dire che abbiamo sbagliato, e ripartiremo con Felice Casson per Venezia&quot;. Il premier ha anche stretto la mano a Romano Prodi, in occasione dell\'inaugurazione ufficiale di ExpoAcque a Marghera per ringraziarlo di quanto è stato fatto per raggiungere l\'obiettivo dell\'esposizione universale di EXPO 2015. A lanciare la campagna elettorale per la Regione veneto il 17 aprile è intervenuta anche <b>l\'eurodeputata Simona Bonafè</b> in occasione del festival Adesso Vicenza a Torri di Quartesolo presentando ufficialmente anche la candidatura di Diego Marchioro. <span><span><b>GUARDA IL VIDEO CLIKKANDO L\'IMMAGINE (BONAFE\' CON DARIO VERGASSOLA)</b></span></span></p><p align=\"center\"><span><b><a href=\"https://vimeo.com/126714867\" rel=\"nofollow\"><img src=\"/files/uimgs/BONAFE_-VERGASSOLA.jpg\" height=\"354\" width=\"630\" /></a></b></span> </p>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:23c87ca8a6f16ceedf6964a54c2fa7bc' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:e7a102b4d79996b6152daaeb39747d84' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"center\"><img src=\"/files/uimgs/o_2015_agenda_digitale_montecchio_precalcino.jpg\" height=\"572\" width=\"404\" /></div><div align=\"center\">L\'italia è in forte ritardo con l\'innovazione informatica della Pubblica Amministrazione. Troppi i ritardi sul rinnovo delle tecnologie e delle reti in fibra ottica. Dal 91 al 2007 in Italia abbiamo destinato solo il 17% del Pil a questa voce di spesa, contro il 20-30% del resto d’Europa. Per tradurre le percentuali in numeri secchi, possiamo dire che annualmente investiamo circa 25 miliardi in meno nell’Ict rispetto agli altri”, ha sottolineato <b>Elio Catania</b>, Presidente di Confindustria digitale. Una colpevole mancanza che, secondo Catania, ha frenato lo sviluppo economico del Paese. “Uno dei motivi fondamentali per i quali negli ultimi 15 anni l’Italia non è cresciuta è che non ha abbracciato le nuove tecnologie. Le nazioni che invece hanno destinato risorse maggiori all’Ict sono cresciute di più. Per recuperare il tempo perduto il ministro della PA e Semplificazione, <b>Marianna Madia</b>, nel presentare la riforma della PA ha dichiarato: “Vogliamo mettere in atto una rivoluzione copernicana nella pubblica amministrazione per far sì che sia la Pubblica amministrazione che arriva nella vita dei cittadini. Grazie agli strumenti che offrono le innovazioni tecnologiche che ci danno la possibilità di realizzare tutto questo”. E le risorse per fare questo ci sono. “Ci sono i fondi europei – ha precisato il ministro – che, come ha detto il presidente Renzi a Digital Venice del luglio 2014 “possono essere sfruttati con i margini di flessibilità consentiti dal patto di stabilità”. L\'on.', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:e7a102b4d79996b6152daaeb39747d84' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:3592f1c85bd6e475b235914bebe17354' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<center><a href=\"http://www.partitodemocratico.it\" target=\"_blank\" rel=\"nofollow\"><img src=\"http://www.iodemocratico.it/files/images/NewBanner_PD.png\"></a></center>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:3592f1c85bd6e475b235914bebe17354' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:13384b421a9be54542c973172c0b25ab' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<center><a href=\"http://www.youdem.tv\" target=\"_blank\" rel=\"nofollow\"><img src=\"http://www.iodemocratico.it/files/images/NewBanner_YDtv.png\"></a></center>', created = 1513122801, expire = 1513209201, headers = '' WHERE cid = '1:13384b421a9be54542c973172c0b25ab' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.

Pedemontana veneta.La risposta del Pd: "Zaia si deve assumere le sue responsabilità"

( parole chiave: )
23/12/2016 - 17:38
A cinque anni dall’inizio dei lavori, la SPV Pedemontana veneta è un cantiere senza un futuro certo. Dei tanti stralci funzionali da Montecchio a Bassano, nessuno è ancora stato completato  Inoltre, in una relazione dello scorso anno, la Corte dei Conti ha evidenziato un serio rischio di fattibilità. Alla luce di questa situazione il PD provinciale ha elaborato un documento che sottolinea la lentezza dell’iter dell’opera, le carenze progettuali, l’avanzamento dei lavori, la portata di alcune clausole della convenzione dove il privato non rischia pressochè nulla, la conduzione dei cantieri e i flussi di traffico sovrastimato per giustificare il progetto dell'opera stessa.

“Per quanto ci riguarda – ha sottolineato il segretario provinciale del Pd, Veronica Cecconato – il punto cruciale della questione è che la Regione ha affidato un’opera mastodontica senza accertarsi che l’affidatario avesse le capacità finanziarie per poterla fare. Il progetto è partito male fin dalla sua origine”. Le mancanze della Regione sono richiamate anche nelle conclusioni del documento, secondo le quali “la Regione, e in particolare il governatore Luca Zaia, dovrebbe smettere di addossare colpe e responsabilità ad altri e fare autocritica per un’opera che ha e avrà un impatto ambientale e di consumo di suolo che il Veneto non può più permettersi”.
leggi tutto »

Assemblea nazionale PD: al voto anche con il Mattarellum

( parole chiave: )
19/12/2016 - 00:00

Il Pd compie 9 anni, un dibattito per raccontare la sua storia

( parole chiave: )
06/10/2016 - 16:17

Il Pd comp fe 9 anni e di strada ne ha fatta davvero molta arrivando ad essere il primo partito in Italia. Le attuali riforme sono un segno della volontà politica per cambiare il nostro "Bel Paese". Tutto comincia con la nomina nel 2007 a fine ottobre dell'Assemblea Costituente Nazionale del Partito Democratico a Milano. I delegati erano 2.858, eletti attraverso liste bloccate formate col criterio dell'alternanza uomo-donna. Romano Prodi, fondatore dell'Ulivo, nonché Premier allora in carica, fu eletto primo Presidente dell'Assemblea. Nella riunione di insediamento venne formalizzata l'elezione di Veltroni a primo Segretario Nazionale. Al termine l'assemblea approvò un dispositivo proposto da Veltroni, che fra le altre cose stabiliva la nomina di Dario Franceschini a Vice Segretario Nazionale del partito Vennero poi costituite, all'interno dell'assemblea, tre commissioni di cento componenti ciascuna (con rappresentanza di delegati di tutte le liste proporzionale alla composizione totale dell'assemblea) che dovevano redigere rispettivamente lo Statuto, il Manifesto dei Valori e il Codice Etico nazionali del partito. Stante la struttura federale del PD, analoghi documenti a livello regionale vennero redatti da parte delle Assemblee Costituenti Regionali.Nasce anche il logo del PD. Il 21 novembre venne presentato il  nuovo simbolo del partito, elaborato dal grafico venticinquenne molisano Nicola Storto. Per Ermete Realacci,responsabile allora della Comunicazione del partito, «il simbolo assume su di sé l'identità nazionale con molta forza. Infatti, i tre colori rispondono a tre tradizioni diverse dell'Italia.
leggi tutto »

Festival democratico 2016, il Pd affronta lo tsunami bancario in un confronto aperto con il giornalistia Franco Vanni

( parole chiave: )
07/08/2016 - 21:27

La crisi bancaria veneta dovuta alle gestioni delle banche popolari sta scuotendo l'economia del territorio. La fiducia che irisparmiatori hanno dato a questi istituti è stata disattesa e in poco tempo i soldi investiti nella Banca Popolare di Vicenza o quella trevigiana di Veneto Banca hanno perso completamente valore.  Ai giardini Salvi di Vicenza all'apertura del festival PD di Vicenza venerdì scorso 29 luglio si è parlato appunto di banche con il giornalistca Franco Vanni, inviato di Repubblica e la partecipazione sul palco di Lorenzo Cracco, esponente dell'associazione "noi che credevamo nella BPVI" per un dibattito aperto sul crack finanziario delle popolari.

CLIKKA L'IMMAGINE PER VEDERE IL SERVIZIO

 
leggi tutto »

Festival democratico 2016, le ragioni del Si alla riforma costituzionale con l'intervento della ministra Boschi

( parole chiave: )
03/08/2016 - 16:14

Tre intensi giorni di dibattiti hanno caratterizzato il primo festival democratico vicentino iniziato venerdì 29 luglio ai giardini Salvi di Vicenza. La conclusione è stata riservata alla ministra alle riforme Mara Elena Boschi in tuor nazionale per sostenere il SI al referendum autunnale. "Il referendum è decisivo, perché quello che ci aspetta è un sì o un no definitivo": Dopo i saluti di Filippo Crimì e della segretaria proinviale PD Veronica Cecconato l'intervento della Boschi chiarisce subito i punti fondanti della riforma."si tratta di andare avanti nel percorso delle riforme del Paese o bloccarle". Il provvedimento che modifica la seconda parte della Carta, prosegue il ministro, ha tre meriti: quelli di rendere il sistema più semplice, più efficiente e più stabile. "Risolverà tutti i problemi? No. Ma ci servirà per fare le altre di riforme, perché darà gli strumenti necessari per poter agire e prendere le decisioni". Spiega che «riportare alcune competenze dalle Regioni allo Stato semplifica la vita del cittadino". Tutti si aspettano, a partire anche dal sindaco di Vicenza Achille Variati, che ora si vada avanti e se molti criticano legittimamente la modifica alla Carta Costituzionale è tuttavia necessaria la conferma alla riforma per dare più efficenza allo Stato.. La festa del PD che si è chuisa domenica con successo ripropone il PD come un movimento politico che vuole essere protagonista del futuro italiano.

Clikka l'immagine per vedere il video.

Il PD IN FESTA A VICENZA

( parole chiave: )
27/07/2016 - 13:48

Innanzitutto ripartire, questo è lo slogan che intende attuare il PD organizzando il FESTIVAL DEMOCRATICO a Vicenza.Sarà dunque un momento di festa condita di riflessioni e dibattiti intensi con personaggi di spicco della politica nazionale. Saranno i giardini Salvi ad accogliere per tre giorni, da venerdì 29 luglio a domenica 31 2016 l'happening democratico con un ricco programma tra musica e dibattiti.

 
   Venerdì 29/07/2016

 18.45

Aperitivo di apertura - Musica con DJ Buffa

 20.00

Incontro intervista con  Luca Lotti - Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri

21.30

"Il caso Banche"   - Incontro con Franco Vanni, giornalista de "La Repubblica"
leggi tutto »

Cogollo del Cengio, il sindaco mette il bavaglio alle minoranze rifiutando la concessione della sala pubblica.

( parole chiave: )
02/03/2016 - 00:45

protesta davanti al municiipio di CogolloContro i bavagli  sono scesi, ieri sera 1 marzo 2016, le minoranze di Cogollo del Cengio davanti al municipio in piazza della Libertà,, per dissentire contro una decisione forte del sindaco Piergildo Capovilla, quella di non concedere loro l’unica sala disponibile in territorio comunale. La stanza, attualmente in gestione all’associazione pensionati di Cogollo e usata per le loro riunioni, si può richiedere per qualsiasi evento culturale o sociale, aveva detto Capovilla, ma non per le riunioni politiche. Ed era stato irremovibile, con risposta scritta all’interpellanza del consigliere Rugero Busato di ‘Svolta AlternAttiva’ protocollata agli atti in data 22 febbraio. Una provocazione incomprensibile per le minoranze che si ritrovano senza la possiblità di usare un luogo pubblico adibito proprio alle riunioni. Da qui la decisione di manifestare il proprio dissenso con uma manifestazione pubblica davanti alla "casa dei cittadini". " Sono 8 mesi che tento di comunicare col sindaco con richieste di chiarimenti, interrogazioni e interpellanze -ha dichiarato Riccardo Fimbianti, capogruppo di ‘Svolta AlternAttiva . Non mi ha mai risposto nemmeno una volta a una mail. Se siamo qua è colpa sua, ma questo episodio è solo la ciliegina sulla torta. Non può continuare ad ignorarci. La stanza c’è per tutti tranne che per noi?
leggi tutto »

L'intolleranza, carburante per le paure

( parole chiave: )
30/11/2015 - 00:00
Dopo gli attacchi terroristici di Parigi si sta assistendo ad un aumento esponenziale dell'intolleranza verso le altre Culture e colpisce anche chi si spende per l'integrazione e la solidarietà. I Skinhead stanno disseminando di sagome dipinte con i colori della bandiera italiana le sedi del Pd e della Caritas inneggiando a farneticanti annientamenti della identità italiana scrivendo " Ius soli e immigrazione: avete ucciso la nazione. La nota della segreteria provinciale vicentina non si è fatta attendere
leggi tutto »

L'eurodeputata Pd Simona Bonafè incontra i vicentini al Festival di AdessoVicenza

( parole chiave: )
03/05/2015 - 14:26

"Il futuro -ha dichiarato Matteo Renzi oggi alla presentazione dei candidati PD Moretti, governatrice della Regione Veneto e Casson a sindaco di Venezia - può essere meglio del passato. E lo si può dire anche a Venezia. Non è arroganza". "Noi siamo un partito che quando c’è da prendersi le proprie responsabilità se le prende. Il Pd - aggiunge - sta dalla parte di chi vede i problemi e si rimbocca le maniche, questo é quello che chiedono gli italiani e i veneti". Per il premier a Venezia si può evitare il ballottaggio: "Noi possiamo vincere perché abbiamo il coraggio di dire che abbiamo sbagliato, e ripartiremo con Felice Casson per Venezia". Il premier ha anche stretto la mano a Romano Prodi, in occasione dell'inaugurazione ufficiale di ExpoAcque a Marghera per ringraziarlo di quanto è stato fatto per raggiungere l'obiettivo dell'esposizione universale di EXPO 2015. A lanciare la campagna elettorale per la Regione veneto il 17 aprile è intervenuta anche l'eurodeputata Simona Bonafè in occasione del festival Adesso Vicenza a Torri di Quartesolo presentando ufficialmente anche la candidatura di Diego Marchioro. GUARDA IL VIDEO CLIKKANDO L'IMMAGINE (BONAFE' CON DARIO VERGASSOLA)

AGENDA DIGITALE, il futuro passa per la rete informatica

( parole chiave: )
18/01/2015 - 21:57
L'italia è in forte ritardo con l'innovazione informatica della Pubblica Amministrazione. Troppi i ritardi sul rinnovo delle tecnologie e delle reti in fibra ottica. Dal 91 al 2007 in Italia abbiamo destinato solo il 17% del Pil a questa voce di spesa, contro il 20-30% del resto d’Europa. Per tradurre le percentuali in numeri secchi, possiamo dire che annualmente investiamo circa 25 miliardi in meno nell’Ict rispetto agli altri”, ha sottolineato Elio Catania, Presidente di Confindustria digitale. Una colpevole mancanza che, secondo Catania, ha frenato lo sviluppo economico del Paese. “Uno dei motivi fondamentali per i quali negli ultimi 15 anni l’Italia non è cresciuta è che non ha abbracciato le nuove tecnologie. Le nazioni che invece hanno destinato risorse maggiori all’Ict sono cresciute di più. Per recuperare il tempo perduto il ministro della PA e Semplificazione, Marianna Madia, nel presentare la riforma della PA ha dichiarato: “Vogliamo mettere in atto una rivoluzione copernicana nella pubblica amministrazione per far sì che sia la Pubblica amministrazione che arriva nella vita dei cittadini. Grazie agli strumenti che offrono le innovazioni tecnologiche che ci danno la possibilità di realizzare tutto questo”. E le risorse per fare questo ci sono. “Ci sono i fondi europei – ha precisato il ministro – che, come ha detto il presidente Renzi a Digital Venice del luglio 2014 “possono essere sfruttati con i margini di flessibilità consentiti dal patto di stabilità”. L'on.
leggi tutto »
Condividi contenuti