Eventi

«Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

conferenza

  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:86985dbc008c175d333f40a277d78948' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"left\"><img align=\"left\" height=\"235\" width=\"280\" src=\"/files/uimgs/pedemontanaveneta.jpg\" />A cinque anni dall’inizio dei lavori, la SPV Pedemontana veneta è un cantiere senza un futuro certo. Dei tanti stralci funzionali da Montecchio a Bassano, nessuno è ancora stato completato  Inoltre, in una relazione dello scorso anno, la Corte dei Conti ha evidenziato un serio rischio di fattibilità. Alla luce di questa situazione il PD provinciale ha elaborato un documento che sottolinea la lentezza dell’iter dell’opera, le carenze progettuali, l’avanzamento dei lavori, la portata di alcune clausole della convenzione dove il privato non rischia pressochè nulla, la conduzione dei cantieri e i flussi di traffico sovrastimato per giustificare il progetto dell\'opera stessa.</div><p align=\"left\">“Per quanto ci riguarda – ha sottolineato il segretario provinciale del Pd, Veronica Cecconato – il punto cruciale della questione è che la Regione ha affidato un’opera mastodontica senza accertarsi che l’affidatario avesse le capacità finanziarie per poterla fare. Il progetto è partito male fin dalla sua origine”. Le mancanze della Regione sono richiamate anche nelle conclusioni del documento, secondo le quali “la Regione, e in particolare il governatore Luca Zaia, dovrebbe smettere di addossare colpe e responsabilità ad altri e fare autocritica per un’opera che ha e avrà un impatto ambientale e di consumo di suolo che il Veneto non può più permettersi”.</p>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:86985dbc008c175d333f40a277d78948' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:2d87117cbbbdceeb67c763a2fbf31f53' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"center\">Cambiare l\'Italia è possibile? Con la riforma costituzionale Boschi si riuscirà a trasformare il nostro Paese? Sono alcune domande che potrebbero trovare risposte con la conferenza pubblica organizzata a Zanè lunedì 18 luglio 2016 dalle 20:45 presso il Centro Culturale  di Piazza Aldo Moro a Zanè, Ospiti e relatori l\'on. Filippo Crimì, la consigliera regionale Cristina Guarda con il contributo giuridico del prof. Eduardo Gianfrancesco, esperto di diritto costituzionale all\'Università LUMSA di Roma. A condurre il dibattito Luciano Sanson del comitato per il SI di Thiene.</p><p align=\"center\"><img src=\"/files/uimgs/incontro-riforma-costituzio.jpg\" height=\"642\" width=\"454\" /> </p>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:2d87117cbbbdceeb67c763a2fbf31f53' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:bae53dd3b0f4de9c9a1755cdf4db1401' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"center\">A Thiene si tornare a parlare di sanità, stavolta per riflettere sulla sua trentennale storia, ora messa in discussione dal commissariamento voluto dalla Giunta Zaia. Giovedì 5 maggio dalle 20:30 nella sala conferenze della biblioteca di via Corradini saranno ospiti il consigliere regionale Stefano Fracasso, il presidente della Conferenza dei Sindaci dell\'Uss 4 Robertino Cappozzo e il medico di base Livio Pizzato.</p><p align=\"center\"><img src=\"/files/uimgs/Volantino-sanita-thiene.jpg\" height=\"510\" width=\"472\" /> </p>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:bae53dd3b0f4de9c9a1755cdf4db1401' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:b2bec7d3d1a51511bc839989c5195809' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"justify\"><img /><img src=\"/files/uimgs/conferenza_montecchio_tangenti_2.jpg\" height=\"302\" align=\"left\" width=\"504\" />Finisce con la sua decadenza da deputato l\'era Galan attualmente agli arresti domiciliari per il suo coinvolgimento nella vicenda delle tangenti per il Mose. Si dichiarava di essere lui stesso il Nordest e su questa presunzione fece  del Vento il suo feudo personale. Dopo il terzo mandato Luca Zaia lo costrinse a mollare la presa e per compensare il &quot;doge di venezia&quot; gli fu dato prima il ministero dell\'Agricoltura e poi non felice per l\'incafico che Galan definiva &quot;ministero delle mozzarelle&quot; gli fu dato quello per la Cultura. Ora vive agli arresti domiciliari con 5000 euro al mese in affito dopo il sequestro della Villa Rodella. Galan era agli arresti domiciliari dal luglio 2014 patteggiando con la Giustizia il suo coinvolgimento per lo scandalo MOSE. Le indagini comunque sulla vicenda delle paratie mobili in laguna sono tuttora in corso in particolare con rogatorie internazionali volte a rintracciare il denaro dato in dazioni per agevolare l\'attività del consorzio Venezia Nuova, all\'epoca dei fatti retto da Giovanni Mazzacurati. Lo ha detto il procuratore aggiunto Carlo Nordio a margine dell\'avvio del processo al tribunale di Venezia, con la discussione sulle questioni preliminari e con gli otto imputati assenti per la vicenda che vede tra questi l\'ex ministro Altero Matteoli (corruzione) e l\'ex sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni (finanziamento illecito dei partiti).   &quot;A ventiquattro anni da tangentopoli - ha rilevato Nordio - non è cambiato nulla&quot;.', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:b2bec7d3d1a51511bc839989c5195809' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:8b12e6343b5fada2bad57e307eac4dbd' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"justify\"><img src=\"/files/uimgs/conferenza-zugliano-sanita.jpg\" height=\"352\" align=\"left\" width=\"441\" />Il sistema sanitario italiano è ancora quello che offre a tutti un\'uguale assistenza senza distinzioni di ceto e di provenienza; un welfare che abbiamo conquistato come diritto universale. Ma la gestione della spesa sanitaria che muove miliardi di euro non è stata sempre corretta e trasparente. Con la riforma costituzionale del 1997, la voce della Salute Pubblica è passata sotto il controllo delle Regioni: alcune hanno speso bene le loro risorse, altre sono state un fallimento con danni gravi per la vita dei cittadini. Gli sperperi sono innumerevoli e per chi gestisce la spesa sanitaria è un bel bottino usato per spartizioni clientelari. Gli scandali in questo settore nevralgico per il benessere degli italiani non sono mancati. Le privatizzazioni lombarde, i bilanci in passivo del Lazio e della Campania, la malasanità che impereversa sono temi che tutti conosciamo attraverso la cronaca giudiziaria. C\'è molto da fare per recuperare il terreno perduto e in questa stagione di tagli è indispensabile far quadrare i conti per evitare altri guai peggiori. Il circolo PD di Zugliano ha organizzato una conferenza proprio per affrontare questo delicato argomento della Sanità invitando la deputata vicentina Daniela Sbrollini e la capogruppo in Consiglio Veneto Alessandra Moretti.<img src=\"/files/uimgs/conferenza-zugliano-sbrolli.jpg\" height=\"233\" align=\"left\" width=\"225\" /> Sbrollini ha descritto quanto il Governo sta facendo per razionalizzare la spesa sanitaria frammentata appunto dalle autonomie regionali impegnando il Governo ad adottare costi standard .', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:8b12e6343b5fada2bad57e307eac4dbd' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:9ded7e06f09ba2020ae1cdf10c7aa6eb' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"left\"><img src=\"/files/uimgs/conferenza_referendum_villaverla_1.jpg\" height=\"353\" align=\"left\" width=\"472\" />Nella serata di lunedì 18 aprile 2016, presso la biblioteca civica di Villaverla, si è tenuto il dibattito &quot;Autonomia, questa sconosciuta&quot; organizzato dal Partito Democratico del Thienese.coordinato dal giornalista Renzo Mazzaro. Presenti alla tavola rotonda il consigliere regionale PD Stefano Fracasso, il consigliere regionale della Lega Nord Marino Finozzi e quello dell\'Area Popolare  Marino Zorzato. <img src=\"/files/uimgs/conferenza_referendum_villaverla_2.jpeg\" height=\"331\" align=\"left\" width=\"441\" />Filo conduttore della serata è la domanda:che cosa significa autonomia e come la si può attuare concretamente?', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:9ded7e06f09ba2020ae1cdf10c7aa6eb' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:64ad7b5856c7b2ae22447a32c1ac5e4b' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"center\">La legge sulle Unioni Civili in discussione in Parlamento sta dividendo le compagini politiche. <span itemprop=\"articleBody\">Il polverone sollevato attorno al ddl Cirinnà ha portato i più a pensare che si discuta solo dei diritti degli omosessuali; pensiero sbagliato giacché il disegno di legge si compone di tre differenti capitoli: le unioni civili (solo per le coppie same sex); i contratti di convivenza (etero e omo) e la convivenza tout court (etero e omo). La legge dunque, a prescindere dall’orientamento sessuale, è una forma di diritto che riguarda tutte le coppie conviventi che per un motivo o l\'altro non sono in grado di stipulare un contratto matrimoniale.Le polemiche più accese, naturalmente, si incentrano sulla possibilità di adozione del figlio biologico di uno dei partner, anche per le coppie omoaffettive. Un tema, quello delle Unioni Civili, che ha già condannato l\'Italia per non avere ancora introdotto </span><span itemprop=\"articleBody\"><span itemprop=\"articleBody\">il riconoscimento legale per le coppie dello stesso sesso dopo la sentenza della Corte europea dei diritti umani sulla violazione dei diritti di tre coppie omosessuali</span>. L\'attuale disegno di legge in discussione in questi giorni al Senato sarà oggetto di un dibattito pubblico a <b>Zugliano, il 26 febbraio 2016 dalle 20:30, nella sala pubblica di via Marconi 25</b>, sotto la scuola media. Saranno ospiti e relatori della serata, la senatrice Rosanna Filippin e Don Falvio Marchesini della Pastorale diocesana della Famiglia.</span></p><p align=\"center\"><img src=\"/files/uimgs/locandina-unioni-civili-zug.jpg\" height=\"623\" width=\"441\" /> </p>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:64ad7b5856c7b2ae22447a32c1ac5e4b' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:06ba642bf694c7f3945698bbccde856b' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<div align=\"justify\"><img src=\"/files/uimgs/Incontro-Breganze-banner.jpg\" align=\"left\" height=\"189\" width=\"507\" />Veneto,Italia è il titolo della conferenza proposta dai circoli del Pd della zona thienese per riflettere sulle nuove riforme in corso d\'opera sia nel parlamento italiano che nel consiglio regionale del Veneto. Quella più evidente ed importante è quella del Senato che cambierà nella Costituzione italiana la forma parlamentare che non sarà più bicamerale perfetta cioè con uguali prerogative tra Montecitorio e palazzo Madama ma si avrà un una camera deliberante mentre il Senato ridotto anche di numero ratificherà alcune norme di caratura prevalmente regionale. Una svolta epocale che il PD a trazione renziana ha voluto fortemente per arrivare a rendere applicabile anche la nuova legge elettorale &quot;Italicum&quot;. E anche il Veneto sta lavorando per modificare il quadro generale della sanità pubblica con il disegno di legge regionale che instaura una governance sanitaria accentrata ad un unico responsabile amministrativo che darà a sua volta le indicazioni operative alle ASL PROVINCIALI ridotte a 7. Questi ed altri temi saranno affrontati <b>venerdì 30 ottobre a partire dalle 20:30 a Breganze</b> presso l\'Aula Magna della scuola di via Fioravanzo con la senatrice Rosanna Filippin e la capogruppo PD in Consiglio regionale Alessandra Moretti <img src=\"/files/uimgs/Incontro-Breganze-ottobre-2.jpg\" height=\"624\" width=\"441\" /></div>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:06ba642bf694c7f3945698bbccde856b' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:c6656eb441a45c8c53ce2ed2696f8eba' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"justify\">La corruzione costa e costa parecchio alle casse della Pubblica Amministrazione, sia in termini di qualità delle opere che nella sua durata di realizzazione. C’è un impatto diretto sulle casse dello Stato, dunque ancora sui cittadini, dovuto al “differenziale tra il prezzo finale di opere pubbliche e forniture e il loro valore di mercato, generato dalla corruzione che in tempo di crisi sono costi sempre meno sostenibili Sono passati 8427 giorni dal 17 febbraio 1992, inizio dell’inchiesta Mani pulite e ancora torniamo su questo male endemico che zavorra lo sviluppo dell\'Italia e spaventa gli investitori esteri. Il ristagno economico dell’Italia, secondo un rapporto redatto dal Centro studi di Confindustria nel 2014 che aveva previsto il Pil rimanere al palo, è causato dai processi decisionali pesantemente influenzati da mazzette e scambi di favori. L’indicatore “crimine organizzato” e la “percezione della corruzione”, stimata dalla classifica di Transparency International vede l’Italia al 69esimo posto su 177 Paesi. </p><p align=\"justify\"> <img src=\"/files/uimgs/conferenza-corruzione-monte.jpg\" align=\"middle\" height=\"283\" width=\"504\" /></p><p align=\"justify\">Giovedì scorso a Montecchio Precalcino il circolo del Pd locale ha quindi voluto approfondire questo spinoso problema invitando a parlarne con i candidati vicentini per il consiglio regionale Diego Marchioro e Antonio Dalla Pozza  Ad aprire la conferenza, dopo aver ascoltato la voce registrata di Piero Calamandrei, uno dei padri della Costituente che ha ricordato il valore del senso civico della Democrazia e del &quot;bene comune&quot; , è stato Paolo De Zen che ha presentato alcune proposte per combattere la corruzione negli appalti </p>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:c6656eb441a45c8c53ce2ed2696f8eba' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:e1efb62a42e5f3edcf32539e6e0a0c43' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"center\">La corruzione è un male endemico italiano che secondo il direttore della Banca d\'Italia <b>Salvatore Rossi</b> è la causa principale del crollo del PIL.: diventa quindi prioritario definire come prioritaria la lotta alla corruzione. Sulla stessa linea di pensiero anche Alberto Baban, leader della Piccola Industria di Confindustra: “Se riducessimo il livello di corruzione a quello della Spagna, il Pil potrebbe aumentare dello <b>0,6% all’anno</b>. In valore assoluto, si tratta di circa 9,7 miliardi. Avremmo così chiuso più della metà del <b>differenziale</b> di velocità con il resto d’Europa”. D\'accordo anche il governatore di Bankitalia<b> Ignazio Visco</b> affermando che “i problemi” che causano la stentata crescita del Pil dell’Italia sono “la bassa <b>concorrenza</b>, i <b>servizi</b> inadeguati, la carenza di produttività e la corruzione”. Insomma <b>burocrazia</b>, corruzione, insufficiente concorrenza, incapacità di adeguare le <b>infrastrutture</b> e ritardi dell’<b>istruzione</b> provocano ogni anno all’economia italiana “perdite pari a <b>485 miliardi</b>, 19.400 euro a famiglia. Il Pd apre il dibattuto sulle possibili soluzioni che verranno illustrate <span><b><span></span></b></span></p><p align=\"center\"><span><b><span>giovedì 7 maggio a Montecchio Precalcino, sala dei popoli a partire dalle 20:45 con i candidati al Consiglio regionale Diego Marchioro e Alessandro Dalla Pozza.</span></b></span></p><p align=\"center\"><img src=\"/files/uimgs/locandina-7-maggio-2015-cor.jpg\" height=\"539\" width=\"378\" /> </p>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:e1efb62a42e5f3edcf32539e6e0a0c43' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:3592f1c85bd6e475b235914bebe17354' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<center><a href=\"http://www.partitodemocratico.it\" target=\"_blank\" rel=\"nofollow\"><img src=\"http://www.iodemocratico.it/files/images/NewBanner_PD.png\"></a></center>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:3592f1c85bd6e475b235914bebe17354' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: SELECT data, created, headers, expire FROM cache_filter WHERE cid = '1:13384b421a9be54542c973172c0b25ab' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: LOCK TABLES cache_filter WRITE in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.
  • user warning: Table './iodemocratico/cache_filter' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed query: UPDATE cache_filter SET data = '<center><a href=\"http://www.youdem.tv\" target=\"_blank\" rel=\"nofollow\"><img src=\"http://www.iodemocratico.it/files/images/NewBanner_YDtv.png\"></a></center>', created = 1511219510, expire = 1511305910, headers = '' WHERE cid = '1:13384b421a9be54542c973172c0b25ab' in /var/www/iodemocratico.it/www/includes/database.mysql.inc on line 172.

Pedemontana veneta.La risposta del Pd: "Zaia si deve assumere le sue responsabilità"

( parole chiave: )
23/12/2016 - 17:38
A cinque anni dall’inizio dei lavori, la SPV Pedemontana veneta è un cantiere senza un futuro certo. Dei tanti stralci funzionali da Montecchio a Bassano, nessuno è ancora stato completato  Inoltre, in una relazione dello scorso anno, la Corte dei Conti ha evidenziato un serio rischio di fattibilità. Alla luce di questa situazione il PD provinciale ha elaborato un documento che sottolinea la lentezza dell’iter dell’opera, le carenze progettuali, l’avanzamento dei lavori, la portata di alcune clausole della convenzione dove il privato non rischia pressochè nulla, la conduzione dei cantieri e i flussi di traffico sovrastimato per giustificare il progetto dell'opera stessa.

“Per quanto ci riguarda – ha sottolineato il segretario provinciale del Pd, Veronica Cecconato – il punto cruciale della questione è che la Regione ha affidato un’opera mastodontica senza accertarsi che l’affidatario avesse le capacità finanziarie per poterla fare. Il progetto è partito male fin dalla sua origine”. Le mancanze della Regione sono richiamate anche nelle conclusioni del documento, secondo le quali “la Regione, e in particolare il governatore Luca Zaia, dovrebbe smettere di addossare colpe e responsabilità ad altri e fare autocritica per un’opera che ha e avrà un impatto ambientale e di consumo di suolo che il Veneto non può più permettersi”.
leggi tutto »

Riforma Costituzionale, un incontro per capire come cambierà l'Italia

( parole chiave: )
14/07/2016 - 22:16

Cambiare l'Italia è possibile? Con la riforma costituzionale Boschi si riuscirà a trasformare il nostro Paese? Sono alcune domande che potrebbero trovare risposte con la conferenza pubblica organizzata a Zanè lunedì 18 luglio 2016 dalle 20:45 presso il Centro Culturale  di Piazza Aldo Moro a Zanè, Ospiti e relatori l'on. Filippo Crimì, la consigliera regionale Cristina Guarda con il contributo giuridico del prof. Eduardo Gianfrancesco, esperto di diritto costituzionale all'Università LUMSA di Roma. A condurre il dibattito Luciano Sanson del comitato per il SI di Thiene.

Sanità vicentina, 30 anni di storia dell'Ulss 4

( parole chiave: )
02/05/2016 - 00:00

A Thiene si tornare a parlare di sanità, stavolta per riflettere sulla sua trentennale storia, ora messa in discussione dal commissariamento voluto dalla Giunta Zaia. Giovedì 5 maggio dalle 20:30 nella sala conferenze della biblioteca di via Corradini saranno ospiti il consigliere regionale Stefano Fracasso, il presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Uss 4 Robertino Cappozzo e il medico di base Livio Pizzato.

Tangenti venete,l'affaire Mose

( parole chiave: )
02/05/2016 - 00:00
Finisce con la sua decadenza da deputato l'era Galan attualmente agli arresti domiciliari per il suo coinvolgimento nella vicenda delle tangenti per il Mose. Si dichiarava di essere lui stesso il Nordest e su questa presunzione fece  del Vento il suo feudo personale. Dopo il terzo mandato Luca Zaia lo costrinse a mollare la presa e per compensare il "doge di venezia" gli fu dato prima il ministero dell'Agricoltura e poi non felice per l'incafico che Galan definiva "ministero delle mozzarelle" gli fu dato quello per la Cultura. Ora vive agli arresti domiciliari con 5000 euro al mese in affito dopo il sequestro della Villa Rodella. Galan era agli arresti domiciliari dal luglio 2014 patteggiando con la Giustizia il suo coinvolgimento per lo scandalo MOSE. Le indagini comunque sulla vicenda delle paratie mobili in laguna sono tuttora in corso in particolare con rogatorie internazionali volte a rintracciare il denaro dato in dazioni per agevolare l'attività del consorzio Venezia Nuova, all'epoca dei fatti retto da Giovanni Mazzacurati. Lo ha detto il procuratore aggiunto Carlo Nordio a margine dell'avvio del processo al tribunale di Venezia, con la discussione sulle questioni preliminari e con gli otto imputati assenti per la vicenda che vede tra questi l'ex ministro Altero Matteoli (corruzione) e l'ex sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni (finanziamento illecito dei partiti).   "A ventiquattro anni da tangentopoli - ha rilevato Nordio - non è cambiato nulla".
leggi tutto »

La sanità tra tagli e nuove sfide

( parole chiave: )
01/05/2016 - 22:27
Il sistema sanitario italiano è ancora quello che offre a tutti un'uguale assistenza senza distinzioni di ceto e di provenienza; un welfare che abbiamo conquistato come diritto universale. Ma la gestione della spesa sanitaria che muove miliardi di euro non è stata sempre corretta e trasparente. Con la riforma costituzionale del 1997, la voce della Salute Pubblica è passata sotto il controllo delle Regioni: alcune hanno speso bene le loro risorse, altre sono state un fallimento con danni gravi per la vita dei cittadini. Gli sperperi sono innumerevoli e per chi gestisce la spesa sanitaria è un bel bottino usato per spartizioni clientelari. Gli scandali in questo settore nevralgico per il benessere degli italiani non sono mancati. Le privatizzazioni lombarde, i bilanci in passivo del Lazio e della Campania, la malasanità che impereversa sono temi che tutti conosciamo attraverso la cronaca giudiziaria. C'è molto da fare per recuperare il terreno perduto e in questa stagione di tagli è indispensabile far quadrare i conti per evitare altri guai peggiori. Il circolo PD di Zugliano ha organizzato una conferenza proprio per affrontare questo delicato argomento della Sanità invitando la deputata vicentina Daniela Sbrollini e la capogruppo in Consiglio Veneto Alessandra Moretti. Sbrollini ha descritto quanto il Governo sta facendo per razionalizzare la spesa sanitaria frammentata appunto dalle autonomie regionali impegnando il Governo ad adottare costi standard .
leggi tutto »

Autonomia, questa sconosciuta: il ruolo delle Regioni verso il referendum costituzionale

( parole chiave: )
20/04/2016 - 00:00
Nella serata di lunedì 18 aprile 2016, presso la biblioteca civica di Villaverla, si è tenuto il dibattito "Autonomia, questa sconosciuta" organizzato dal Partito Democratico del Thienese.coordinato dal giornalista Renzo Mazzaro. Presenti alla tavola rotonda il consigliere regionale PD Stefano Fracasso, il consigliere regionale della Lega Nord Marino Finozzi e quello dell'Area Popolare  Marino Zorzato. Filo conduttore della serata è la domanda:che cosa significa autonomia e come la si può attuare concretamente?
leggi tutto »

Unioni civili: attese,risposte e criticità a confronto

( parole chiave: )
14/02/2016 - 00:43

La legge sulle Unioni Civili in discussione in Parlamento sta dividendo le compagini politiche. Il polverone sollevato attorno al ddl Cirinnà ha portato i più a pensare che si discuta solo dei diritti degli omosessuali; pensiero sbagliato giacché il disegno di legge si compone di tre differenti capitoli: le unioni civili (solo per le coppie same sex); i contratti di convivenza (etero e omo) e la convivenza tout court (etero e omo). La legge dunque, a prescindere dall’orientamento sessuale, è una forma di diritto che riguarda tutte le coppie conviventi che per un motivo o l'altro non sono in grado di stipulare un contratto matrimoniale.Le polemiche più accese, naturalmente, si incentrano sulla possibilità di adozione del figlio biologico di uno dei partner, anche per le coppie omoaffettive. Un tema, quello delle Unioni Civili, che ha già condannato l'Italia per non avere ancora introdotto il riconoscimento legale per le coppie dello stesso sesso dopo la sentenza della Corte europea dei diritti umani sulla violazione dei diritti di tre coppie omosessuali. L'attuale disegno di legge in discussione in questi giorni al Senato sarà oggetto di un dibattito pubblico a Zugliano, il 26 febbraio 2016 dalle 20:30, nella sala pubblica di via Marconi 25, sotto la scuola media. Saranno ospiti e relatori della serata, la senatrice Rosanna Filippin e Don Falvio Marchesini della Pastorale diocesana della Famiglia.

Senato e Veneto, i lavori in corso della politica

( parole chiave: )
25/10/2015 - 16:44
Veneto,Italia è il titolo della conferenza proposta dai circoli del Pd della zona thienese per riflettere sulle nuove riforme in corso d'opera sia nel parlamento italiano che nel consiglio regionale del Veneto. Quella più evidente ed importante è quella del Senato che cambierà nella Costituzione italiana la forma parlamentare che non sarà più bicamerale perfetta cioè con uguali prerogative tra Montecitorio e palazzo Madama ma si avrà un una camera deliberante mentre il Senato ridotto anche di numero ratificherà alcune norme di caratura prevalmente regionale. Una svolta epocale che il PD a trazione renziana ha voluto fortemente per arrivare a rendere applicabile anche la nuova legge elettorale "Italicum". E anche il Veneto sta lavorando per modificare il quadro generale della sanità pubblica con il disegno di legge regionale che instaura una governance sanitaria accentrata ad un unico responsabile amministrativo che darà a sua volta le indicazioni operative alle ASL PROVINCIALI ridotte a 7. Questi ed altri temi saranno affrontati venerdì 30 ottobre a partire dalle 20:30 a Breganze presso l'Aula Magna della scuola di via Fioravanzo con la senatrice Rosanna Filippin e la capogruppo PD in Consiglio regionale Alessandra Moretti

Montecchio Precalcino, la corruzione nelle Pubbiche amministrazioni blocca la crescita del Veneto

( parole chiave: )
10/05/2015 - 20:22

La corruzione costa e costa parecchio alle casse della Pubblica Amministrazione, sia in termini di qualità delle opere che nella sua durata di realizzazione. C’è un impatto diretto sulle casse dello Stato, dunque ancora sui cittadini, dovuto al “differenziale tra il prezzo finale di opere pubbliche e forniture e il loro valore di mercato, generato dalla corruzione che in tempo di crisi sono costi sempre meno sostenibili Sono passati 8427 giorni dal 17 febbraio 1992, inizio dell’inchiesta Mani pulite e ancora torniamo su questo male endemico che zavorra lo sviluppo dell'Italia e spaventa gli investitori esteri. Il ristagno economico dell’Italia, secondo un rapporto redatto dal Centro studi di Confindustria nel 2014 che aveva previsto il Pil rimanere al palo, è causato dai processi decisionali pesantemente influenzati da mazzette e scambi di favori. L’indicatore “crimine organizzato” e la “percezione della corruzione”, stimata dalla classifica di Transparency International vede l’Italia al 69esimo posto su 177 Paesi.

Giovedì scorso a Montecchio Precalcino il circolo del Pd locale ha quindi voluto approfondire questo spinoso problema invitando a parlarne con i candidati vicentini per il consiglio regionale Diego Marchioro e Antonio Dalla Pozza  Ad aprire la conferenza, dopo aver ascoltato la voce registrata di Piero Calamandrei, uno dei padri della Costituente che ha ricordato il valore del senso civico della Democrazia e del "bene comune" , è stato Paolo De Zen che ha presentato alcune proposte per combattere la corruzione negli appalti
leggi tutto »

Corruzione della PA, male endemico italiano; le proposte del PD a Montecchio Precalcino

( parole chiave: )
03/05/2015 - 15:00

La corruzione è un male endemico italiano che secondo il direttore della Banca d'Italia Salvatore Rossi è la causa principale del crollo del PIL.: diventa quindi prioritario definire come prioritaria la lotta alla corruzione. Sulla stessa linea di pensiero anche Alberto Baban, leader della Piccola Industria di Confindustra: “Se riducessimo il livello di corruzione a quello della Spagna, il Pil potrebbe aumentare dello 0,6% all’anno. In valore assoluto, si tratta di circa 9,7 miliardi. Avremmo così chiuso più della metà del differenziale di velocità con il resto d’Europa”. D'accordo anche il governatore di Bankitalia Ignazio Visco affermando che “i problemi” che causano la stentata crescita del Pil dell’Italia sono “la bassa concorrenza, i servizi inadeguati, la carenza di produttività e la corruzione”. Insomma burocrazia, corruzione, insufficiente concorrenza, incapacità di adeguare le infrastrutture e ritardi dell’istruzione provocano ogni anno all’economia italiana “perdite pari a 485 miliardi, 19.400 euro a famiglia. Il Pd apre il dibattuto sulle possibili soluzioni che verranno illustrate

giovedì 7 maggio a Montecchio Precalcino, sala dei popoli a partire dalle 20:45 con i candidati al Consiglio regionale Diego Marchioro e Alessandro Dalla Pozza.

Condividi contenuti